Tutto iniziò da una torta alla Nutella

Durante il soggiorno a Primadengo la seconda media ha potuto degustare una torta alla Nutella preparata in uno  stampo di forma particolare. La torta è stata molto apprezzata e a me, docente di matematica che guarda le cose con la solita deformazione professionale, è sorto l’inevitabile pensiero: “perché non approfittare della situazione per fare studiare la geometria di questo stampo?”.

Lancio dunque la proposta alla classe che subito l’accoglie entusiasta (soprattutto perché prometto di rifare la torta alla fine del lavoro se verrà fatto bene!). Da qui l’avvio del progetto “Matematica e … cucina”, realizzato nella modalità “lavoro a coppie con produzione di elaborati personali” ed articolato nelle seguenti fasi:

1) Modello geometrico dello stampo della torta

2) Calcolo dell’area e del perimetro dello stampo

3) Presentazione dei risultati alla classe

4) Discussione critica dei risultati

5) Nuova (e molto attesa) degustazione della torta

 

ALCUNE OSSERVAZIONI DEGLI ALLIEVI

-Il progetto mi è piaciuto molto perché è stata un’attività fuori dal normale … non era il classico esercizio di calcoli.

- Secondo me i lavori a coppie o a gruppi sono più divertenti ed interessanti anche perché si possono paragonare idee differenti.

- Più volte con la mia compagna ci siamo corrette a vicenda così da riuscire ad andare avanti meglio e con meno errori.

- Bisognava avere di fianco una persona che non guardava per aria e non faceva nulla ma qualcuno che partecipava ed aiutava, se no il lavoro era più faticoso e difficile da fare.

- Quando abbiamo fatto il confronto dei risultati si è visto come tutti si erano avvicinati agli stessi valori pur dividendo la figura proposta in modo molto diverso

- È stato bello lavorare con un compagno e ho imparato molte cose, per esempio l’utilità della matematica nella vita reale, la schematizzazione degli oggetti che usiamo nella vita di tutti i giorni

- Mi è piaciuto fare la presentazione davanti ai compagni

- È stata una bella idea: così possiamo applicarci nel lavoro insieme ai compagni e dare sfogo all’immaginazione, possiamo iniziare a scegliere anche noi allievi cosa fare, cosa progettare.

 

Un'osservazione condivisa DA TUTTI ….

“ … la parte più bella è stata mangiare la torta! 

 

Laura Bestenheider, docente di matematica

NEWSLETTER

Per essere sempre aggiornato sulle nostre iniziative

SEGUICI


© Tutti i diritti riservati. | Powered by MEKKO